Il maggio più freddo degli ultimi 30 anni, giornalisti e previsionale per l’estate 2019

Dato che ho già visto questo articolo condiviso diverse volte dai miei contatti, penso sia doveroso fare alcune precisazioni.

1) I titoli “terroristici” vendono sempre. I giornalisti lo sanno e fanno il loro lavoro.

2) Fare analisi per il comparto “Mare Italia” basandosi sui dati consolidati al 3 giugno, dopo il maggio più freddo degli ultimi TRENTA ANNI, è semplicemente un’attività da dilettanti che NON SANNO e NON CAPISCONO (e in virtù di questo dovrebbero continuare a parlare di dove va in vacanza la Ferragni).

3) Per quanto si possa studiare una strategia efficace e pianificare delle attività di marketing operativo basandosi sui risultati, per vendere il mare c’è UNA SOLA call to action, che DA SOLA sposta gli equilibri più della somma di tutti gli altri fattori messi insieme:

IL SOLE.

C’è il sole si pensa al mare.

Piove, fa freddo, in città sembra novembre, non ti viene in mente di prenotare.

Poi torna il sole e ti torna la voglia di mare. Stop.

Gli essere umani sono “animali” semplici che rispondo a bisogni primitivi in funzione dell’ambiente in cui vivono.

Quindi, prima di piantare i chiodi sulla bara delle attività turistiche direi di aspettare fine giugno per il prossimo check-point.

Chiariamoci.
NON sto dicendo che tutto va bene e che maggio NON ha fatto danni.

Quello che si è perso al 31/5 è appunto PERSO e non torna più.

Diverso è analizzare un previsionale che, ripeto, fisiologicamente risentirà di un effetto compensativo che a giugno permetterà un recupero.

Se sarà sufficiente lo scopriremo solo vivendo.

Quello che è CERTO è che il disfattismo NON serve a nessuno e tirare i remi in barca, perché il Sole 24 Ore (o qualsiasi altra testata giornalistica) ha decretato che quest’anno in una regione a caso, come per esempio la Puglia, si farà il 13% in meno, è quanto di più lontano dalla mentalità Pro.

La quasi totalità degli hotel che seguiamo in Albergatore Pro sono in vantaggio sul previsionale rispetto al 2018, (non li taggo perchè sono belli fatti loro).

La ricetta è la solita:

==> Strategia a monte

==> Definizione della corretta strategia tariffaria

==> Attività di marketing operativo costante

==> Monitoraggio ossessionato dei dati

==> Applicazione di manovre correttive in termini di prezzo e di advertising

==> Serenità (Perchè ci Dio ci ha dato la forza per cambiare quello che possiamo cambiare e la saggezza per accettare quelle che non possiamo cambiare, tipo la pioggia)

In conclusione, NESSUNO di coloro che ha condiviso il link, ha notato quello che per me rimane il passaggio più importante del pezzo, legato al significato che le persone attribuiscono alle diverse destinazioni:
Vince, come destinazione più accogliente ed ospitale, Rimini, seguita da Jesolo e San Benedetto del Tronto.

Riccione è considerata la località più di tendenza ed alla moda, seguita da Forte dei Marmi e Cervia-Milano Marittima.

Quella valutata come la più rilassante e tranquilla è, invece, Sabaudia, seguita da Budoni e dalle Isole Egadi.

La località considerata più divertente e giovanile è Gallipoli, seguita da Porto Cesareo e da Cervia-Milano Marittima.

La più conveniente è Alba Adriatica, poi Francavilla a Mare e San Benedetto del Tronto.

La località considerata più costosa è Porto Cervo, seguita da Portofino e Capri.

E solo su questo ci sarebbe da farci sopra un webinar, di un’ora.

Anche se, per ora, l’esito del sondaggio, vede vincere Marketing check-up – come monitorare gli andamenti e intervenire su prezzi e investimenti durante l’estate.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

ACCEDI gratis alla community Albergatore Pro

Il gruppo dedicato agli albergatori e professionisti nel campo dell’Ospitalità.

All’interno troverai articoli, news, guide relative all’industria alberghiera. Lavoriamo ogni giorno per trovare le strategie più efficaci, dal marketing all’operativo e tutto ciò che che può trasformarsi in fatturato per l’hotel. Entra a far parte della nuova generazione di albergatori!

COMPILA QUESTO FORM PER ACCEDERE:

Albergatore Pro Copyright © 2019 | P.I. 04372030405 | Privacy Policy - Cookie Policy