Acquista il tuo biglietto per Albergatore Pro 2021

Acquista il Live Streaming di Albergatore Pro

Estate 2021: Chi l’avrebbe mai detto? IO.

Ci siamo.

Il calendario segna 1 settembre ed è giunto il momento di archiviare uno dei migliori mesi di agosto degli ultimi 20 anni.

Autostrade imballate con file d’altri tempi, hotel al completo dal mare alla montagna, città d’arte che danno un segno di vita registrando le migliori performance da 5 anni a questa parte, determinano un quadro generale sicuramente positivo.

Ovviamente, lo ripeto nel caso atterrassi adesso da Marte con spirito complottistico, un solo mese non basta a salvare una stagione, ne’ tanto meno a recuperare un anno come il 2020.

Ma questo non significa che possiamo dare tutto per scontato.

Anzi, è proprio in questo momento che dobbiamo cercare di analizzare i dati, capire cosa è successo e provare a prevedere cosa succederà.

Punto primo: il turismo domestico è ripartito e il rimbalzo è stato molto potente.

Gli Italiani hanno compensato l’inverno di rinunce, viaggiando, spendendo e sfruttando ogni occasione per dimenticare mesi di chiusure e restrizioni.

Fiducia e voglia di viaggiare sono sicuramente due basi molto importanti da cui ripartire.

Punto secondo: non è tutto oro quel che luccica.

Infatti, anche se per chi ha saputo programmare è stata “un’estate da record”, non tutti meritano lo stesso posto sul carro dei vincitori.

Provo a spiegarmi meglio.

Passata l’ansia per la situazione sanitaria e registrati gli incassi insperati, si annusa nell’aria un clima di euforia generale che rischia di essere MOLTO pericoloso.

Ora, personalmente ritengo che il mio ruolo di divulgatore comporti anche la responsabilità di dire qualcosa di scomodo e impopolare.

Ed eccolo qua: il 2021 è stata un’epifania.

Non fa media con gli anni precedenti e non è indicativo di quello che succederà nei prossimi anni.

Come trattarlo in termini statistici?

Va preso come una stella cometa che capita una volta ogni 76 anni.

Quindi non dobbiamo festeggiare?

Tutto il contrario.

Va festeggiato da TUTTI come un EVENTO che ripaga parzialmente tutte le sofferenze subite negli ultimi 18 mesi.

Ma, se è vero che TUTTI possiamo festeggiare, quello che non può e non DEVE essere uguale per tutti è la REAZIONE, che ognuno deve calibrare in funzione propria condizione attuale.

Da una parte chi stava lavorando bene da anni, nel 2021 ha consolidato i risultati raggiungendo picchi mai toccati prima.

Questi sono gli Albergatori Pro che hanno il diritto e il dovere prendersi un momento per osservare il percorso compiuto, celebrare il risultato e guardare con fiducia al futuro.

Chi invece veniva da anni di stenti e numeri altalenanti, ha capito PER LA PRIMA VOLTA quale potrebbe essere il VERO potenziale del proprio hotel.

Per questi ultimi esistono due strade: vivere altri 76 anni di incertezza e risultati mediocri in attesa della prossima cometa, sperando che non arrivi prima un’altra pandemia a spazzare via tutto…

Oppure, capire come trasformare un episodio, in un sistema replicabile, che possa mantenere stabilmente i risultati del proprio hotel, su standard che fino pochi mesi fa considerava irraggiungibili.

Ora, ovviamente non c’è nemmeno bisogno che ti dica da che parte stare se ambisci a diventare Pro.

Ma ci tengo ad aggiungere un’ulteriore precisazione.

So benissimo che post come questo possono sembrare autocelebrativi e conosco perfettamente le possibili conseguenze.

Per farvi un esempio, quando IL 5 DI GIUGNO, ho rilasciato questa intervista prevedendo un estate da record, la scala degli aggettivi che mi sono stati attribuiti varia da ottimista a illuso, da megalomane a incosciente.

Ora, il bello dei numeri è che sono oggettivi. 

Non hanno paura che il proprietario non conceda sconti, che le banche non concedano moratorie o che lo stato non conceda incentivi…

Semplicemente dicono ciò che succede (e succederà), a chi ha la capacità e il coraggio di leggerli.

Ecco perchè, come sempre, ho alzato le spalle e ho proseguito il mio percorso.

Non perchè io sia particolarmente menfreghista o distaccato (in passato ci soffrivo per queste cose), ma semplicemente perchè, sono consapevole che la mia missione di far crescere il maggior numero di albergatori comporta anche, attirarsi critiche di questo genere.

D’altro canto, il fatto che io sia riuscito a prevedere quello che è poi accaduto, non è frutto di un talento naturale o di doti da cartomante.

E’ la normale conseguenza della possibilità di analizzare migliaia di report con dati previsionali analitici che mi consentono di leggere in anticipo gli andamenti di mercato.

Chiaramente anche questa (come tutte), è una competenza che si allena giornalmente e, a parità di dati, anche la capacità di leggerli FA LA DIFFERENZA.

Per concludere, in questi giorni ho letto veramente di tutto…

==> Politici che hanno celebrato un risultato acquisito assumendosene meriti;

==> Professionisti che stilano bilanci sommari frutto di chiacchere da bar;

==> Aspiranti consulenti che si fregiano di aver percorso migliaia di chilometri per seguire da vicino gli hotel, come se i chilometri percorsi fossero indice di competenza o un risultato da celebrare.

Per intenderci, il mio lavoro (e in generale quello di tutti i membri del Team Pro), non è andare a trovare i clienti per “fargli compagnia” (anche se con alcuni di loro mi trovo meglio che con i miei amici di infanzia).

Il nostro lavoro è conoscere il mercato meglio di chiunque altro e sapere suggerire agli albergatori che seguiamo, QUALI azioni compiere e QUANDO compierle per massimizzare i risultati.

Questo è quello che siamo bravi a fare ed è il motivo per cui veniamo pagati.

Questo è il motivo per cui VENTISEI clienti dei quaranta che seguiamo hanno ottenuto il record storico sull’estate appena conclusa.

Quindi, se stai cercando un motivo per iscriverti al prossimo corso a novembre, eccoti servito.

A Riccione non vivrai soltanto un momento di leggerezza e confronto con centinaia di colleghi illuminati che arriveranno da ogni angolo della penisola.

Non avrai soltanto l’occasione di apprendere dai principali esperti Italiani nelle specifiche discipline che affronteremo.

Ho un’altra promessa per te.

Ti prometto personalmente che sfrutterò ogni giorno e ogni momento che ci separa dalla data per cercare, studiare e interpretare OGNI informazione che potrà essere utile per preparare nel miglior modo possibile il 2022.

Ovviamente, in questo momento non so ancora se saremo in stato di emergenza e o se vivremo un nuovo rinascimento del turismo Italiano.

Quello che ti prometto è che metterò a disposizione tutta la mia esperienza, le mie conoscenze e il mio impegno per permetterti di ottenere il massimo risultato possibile per il TUO hotel.

Adesso tocca a te.

Se vuoi conoscere in anticipo il tuo futuro, ti basta iscriverti al corso!

Commenti

Share this post

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

ACCEDI gratis alla community Albergatore Pro

Il gruppo dedicato agli albergatori e professionisti nel campo dell’Ospitalità.

All’interno troverai articoli, news, guide relative all’industria alberghiera. Lavoriamo ogni giorno per trovare le strategie più efficaci, dal marketing all’operativo e tutto ciò che che può trasformarsi in fatturato per l’hotel. Entra a far parte della nuova generazione di albergatori!

INSERISCI I TUOI DATI PER ACCEDERE