7+1 strategie salvavita da usare SUBITO per evitare di affondare nella palude del last minute

Ok, mentre scrivo il calendario segna 19 giugno.

Da adesso non si scherza più.

“Veramente Gian Marco, io è da ottobre che mi faccio il mazzo.”

Certo, regolare ma ora entriamo nella ZONA ROSSA della stagione estiva.

L’80% degli albergatori stagionali nei prossimi 60 giorni si giocano almeno il 60% del fatturato.

Vietato sbagliare.

E ovviamente, come é naturale che sia, non cresce “solo” la posta in palio.

Cresce anche l’ansia da prestazione.

E cosi, non passa giorno senza che riceva una chiamata, un messaggio su whatsapp, una nota vocale, una mail o un messaggio su fb (o anche tutte le cose della lista ) con un grido d’allarme legato ad invenduto imminente e/o cancellazioni.

Anche qui, tutto normale.

Certo, capisco che sia un disturbo psicologico, o meglio, una “rottura di palle” ma non è niente di nuovo rispetto a ciò che accade TUTTI gli anni in questo periodo.

Perché?

Semplice.

Perché arrivati a questo punto della stagione i “fanfaroni” che hanno sbagliato le tariffe, si accorgono che se non si danno una mossa non riescono a pagare affitti o mutui e puntualmente…

SBRAGANO le tariffe.

Tradotto?

Gli Albergatori Pro che hanno giocato d’anticipo e si apprestavano ad esplorare le vette di tariffe mai pronunciate, si trovano invece di fronte ad una specie di palude.

Il punto è che essendo pronti per fare “alpinismo”… non sono attrezzati per la palude.

Vediamo cosa succede nel dettaglio?!

Dapprima le prenotazioni rallentano.

Poi si BLOCCANO.

Poi addirittura iniziano ad arrivare CANCELLAZIONI (di clienti a cui booking o tripadvisor hanno notificato che le tariffe stanno scendendo nella destinazione prenotata)

E qui scatta il PANICO.

Solo che quando sei in una palude più ti agiti più sprofondi.

Quindi adesso smettila di urlare e di contorcerti.

E preparati ad afferrare “la corda” che sto per lanciarti.

Vediamo insieme le 7 + 1 una strategie per recuperare l’invenduto della prossima settimana.

1. Offerta prolunga soggiorno: sicuramente in questa settimana avrai delle camere camere occupate, giusto?

Bene, allora provvedi a stampare una lettera di vendita, scritta secondi i dettami del copywriting, e falla trovare in camera ai clienti in odore di check-out.

La lettera deve contenere un’offerta irresistibile con BONUS e SCONTO per invitare il cliente a prolungare il soggiorno (quanto sconto? Quanto serve, tanto a booking dai il 18%, giusto?)

Occhio però.

Non puoi fargliela trovare un giorno prima di partire.

Dagli modo di organizzarsi.

2. Remarketing web specifico su chi ha richiesto un preventivo per quella settimana.

Per questo ti serve la tua web agency.

L’obiettivo é “rincorrere” tutti i clienti che hanno richiesto un preventivo per la settimana in questione in modo MASSIVO (niente tirchierie sul budget, stai per affondare ricordi?)

In pratica vanno esportate dal CRM tutte le email dei clienti che hanno chiesto un’offerta specifica, date in pasto a fb e mostrato loro la stessa offerta IRRESISTIBILE di cui sopra

3. Anche qui ti serve la tua web agency.

Devi fare partire una campagna pay per click con’offerta last minute e investire tutto il budget che puoi in base al margine che hai sulle camere invendute (questi conti devi saperi fare tu, altrimenti hai sbagliato nell’ordine lavoro e sopratutto gruppo)

4. Hai presente quel tuo bel sito sofisticato che hai progettato con tanta ricerca in inverno davanti al caldo del camino scoppiettante?

Bene, DIMENTICATELO.

Ora dovrai STUPRARLO con un grezzissimo BANNER, da mettere in bell’evidenza in homepage, che rimandi all’offerta per la settimana incriminata!

D’altronde se stai per affondare non ti preoccupi di sporcare la camicia, giusto?

5. Ricontattare telefonicamente chi ha chiesto preventivo per periodo specifico.

Qui si tratta di mettere al lavoro tutta la forza vendita per richiamare ogni SINGOLO CLIENTE che ha chiesto un preventivo per il periodo incriminato informandolo che c’è stata una cancellazione imprevista e che, come di consueto, state provvedendo a richiamare i clienti in waiting list (perché sì, dovresti averne una)

6. Dirottare richieste per periodi futuri sulla settimana debole specificando la convenienza dell’offerta last minute.

Questa si capisce senza spiegare, fai il bravo.

7. Newsletter: ora va inviata una bella newsletter a TUTTA la lista contatti per promuovere l’offerta last minute specificando il discorso cancellazioni e facendo leva sulla SCARSISSIMA disponibilità (oggetto: ultime DUE camere disponibili)

Ok, in teoria ce n’è già abbastanza per raddrizzare la baracca.

Si perché, guardiamoci negli occhi, se hai più del 10% di camere da vendere per la prossima settimana non é colpa dei competitor “fanfaroni”.

Il problema è TUO.

Detto questo, ho un ultimo coniglio che saltella nel mio cilindro.

Overbooking altri hotel.

Si, hai capito bene.

Quando ho iniziato a lavorare in holiday in nel lontano 2003, uno dei miei compiti da “burba” era chiamare OGNI mattina gli hotel competitor per chiedere e comunicare la disponibilità.

Cosi se un hotel nei paraggi é al completo sa che può contare su di te per dirottare l’overbooking (e gli risolvi un problema)

Ok, ora é tutto chiaro?

Si?!

E allora cosa ci fai ancora qui a leggere?!

Metti mi piace, condividi, staccati dal blog e torna a lavorare!

P.s. già che sei rimasto, fa un ultimo sforzo, cosi evitiamo di trovarci l’anno prossimo di sti tempi al punto di partenza…

Clicca qui:

https://www.albergatorepro.com/corso-albergatore-pro/

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

ACCEDI gratis alla community Albergatore Pro

Il gruppo dedicato agli albergatori e professionisti nel campo dell’Ospitalità.

All’interno troverai articoli, news, guide relative all’industria alberghiera. Lavoriamo ogni giorno per trovare le strategie più efficaci, dal marketing all’operativo e tutto ciò che che può trasformarsi in fatturato per l’hotel. Entra a far parte della nuova generazione di albergatori!

COMPILA QUESTO FORM PER ACCEDERE:

Albergatore Pro Copyright © 2019 | P.I. 04372030405 | Privacy Policy - Cookie Policy