Scopri la singola strategia che da sola può incrementare del 30%-40% il fatturato complessivo del turismo in Italia, senza incentivi governativi, senza ristrutturazioni e senza spendere 1 € in marketing

Oggi ti parlo di una mia profonda convinzione relativa al mercato degli hotel italiani e di come una singola operazione, se attuata, sarebbe in grado di RIBALTARE LETTERALMENTE le sorti dell’intero movimento turistico.

Partiamo da un assunto.

In italia ci sono oltre 30.000 strutture ALBERGHIERE.

Più tutto l’extra alberghiero che è attualmente difficile da quantificare ma che ci porta abbondantemente sopra quota 150.000 “strutture ricettive”.

C E N T O C I N Q U A N T A M I L A.

Adesso ti faccio una domanda la cui risposta mi sta particolarmente a cuore.

Secondo te, lasciando stare lo standard d’eccellenza a cui miriamo con Albergatore Pro…

Quanti imprenditori sono sufficientemente preparati e qualificati per sfruttare il reale potenziale delle strutture?

Vogliamo essere buoni e dire 1 su 3? (ti garantisco che i nostri rilevamenti sono decisamente peggiori)

Lasciamo stare per un momento l’extra-alberghiero sul quale il nostro amico Danilo Beltrante ha sicuramente una conoscenza maggiore della mia.

Facciamo però che ci sono almeno 10.000 albergatori VERAMENTE capaci di fare il loro mestiere. (sono molti meno)

Sai in media, quanto può incidere, la competenza di un Albergatore Pro su una struttura gestita “nella media”?

Tra il 20 e il 30%. Numeri alla mano.

Per farla semplice, significa che se un Albergatore Pro prende in gestione una struttura gestita nelle media nell’arco di 2-3 raggiunge quegli incrementi li.

Ora, sai cosa mi fa veramente incazzare???

Che in realtà molte strutture sono ben lontane dall’essere gestite “nella media” e ottengono performance nettamente inferiori rispetto al vero potenziale.

Ora, sai cosa mi fa ancora più incazzare?

Che conosco PERSONALMENTE decine di Albergatori Pro che stanno cercando altre strutture.

E sai perchè non riescono a prenderle??

Perchè molte “caselle” (hotel) sono occupate da “pedine” (imprenditori) le cui conoscenze sono assolutamente al di sotto degli standard MINIMI.

E sapete questo cosa significa?

UNO SPRECO ASSOLUTO DI RISORSE, DENARO e OPPORTUNITA’ DI CRESCITA.

Significa meno fatturato, meno lavoro, meno indotto, meno benessere.

Vogliamo provare a fare due conti??

Facciamo finta che 1/5 degli albegatori (e sono ottimista) faccia rendere le strutture il 20% di quanto potrebbero.

Parliamo di 6.000 hotel.

Facciamo che queste strutture DA DOMANI, finiscano in mano ad Albergatori Professionisti.

Sai cosa succederebbe?

Che in due anni quelle stesse strutture farebbero almeno + 40%.

QUARANTA PER CENTO.

LE STESSE STRUTTURE.

Gestite da persone diverse.

Ora capisci qual è il costo MOSTRUOSO dell’ignoranza (imprenditoriale) che sostiene ogni anno il nostro paese???

E ancora.

Capisci perchè io e Daniele Sarti siamo profondamente convinti che sia un DOVERE SOCIALE istituire un Albo degli Albergatori Professionisti??

Ovviamente se sei qui, quasi sicuramente rientri già nella categoria degli albergatori più avanti perchè hai la giusta mentalità che ti consente di cercare nuovi strumenti e strategie.

A questo punto ti manca solo quell’ultimo gradino che ti consente di entrare nel corpo speciale degli Albergatori Pro.

Quel gradino che ti consente di prendere TOTALE CONSAPEVOLEZZA rispetto a ciò che devi imparare oggi per gestire con successo il tuo hotel.

E sapere a chi rivolgerti per completare il tuo addestramento.

Oggi è il 26 giugno.

Mancano esattamente 3 MESI all’inizio del corso che rivoluzionerà PER SEMPRE il tuo modo di gestire un hotel.

E mancano 4 giorni alla scadenza dell’offerta di giugno.

Ti basta un click per unirti a noi.

Fallo ora, e niente sarà più come prima.

http://www.albergatorepro.com/evento-albergatore-pro-2017/

Gian Marco Montanari

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e crescita personale. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *