Prima di far quello ho un milione di cose da fare! Strategie e organizzazione

A volte, anzi, quasi sempre, le cose da fare sono tante, e non organizzarle per priorità e urgenza è deleterio.

Sia per i progetti importanti, che vengono continuamente rimandati, sia per le cavolate, che vengono relegate nel dimenticatoio perchè:

Prima di far quello, ho un milione di altre cose da fare!

Tutto vero, tranne la quantità.

Quando si ha una gran confusione in testa, sembra di avere così tante cose da fare, che non si sa da dove iniziare, quando invece basterebbe metterle tutte in fila, nero su bianco, per capire cosa fare subito e cosa lasciare per ultimo.

Chi è stato ad uno nei nostri corsi, conosce bene la colonna di destra del block notes:

  • Cose da fare subito
  • Cose da fare entro 1-3 anni
  • Cose da fare oltre i 3 anni

Sembra una cosa banale ma aiuta tantissimo nella pianificazione.

Io sono medaglia d’oro di pianificazioni e creazione procedure.

Ogni volta che mi viene in mente un’idea o sorge una nuova attività da fare, me la segno subito in fretta e furia, poi non appena ho più tempo, passo alla catalogazione per priorità.

In questo modo mi libero la testa e quando ho dei “buchi temporali” mi dedico alle attività accumulate.

Quando ho più energie, smaltisco quelle più brigose, quando ne ho poche, mi dedico a quelle più leggere, che non mi impegnano troppo mentalmente, ma che mi permettono comunque di portare a compimento un obiettivo, seppur piccolo, senza sfrozarmi troppo e senza avere la sensazione di aver buttato via del tempo.

Questo post nasce in realtà 3 anni fa, quando vidi in uno sperduto ristorante in un canyon dello Utah, una mappa del mondo appesa al muro con il cartello:

Where do yo call home?

(Qui trovate il post originale: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=962326260577401&set=gm.1825446987690527).

Come idea mi pacque molto, ma in quel periodo avevo altre priorità e non avevo neanche un posto adeguato dove realizzarla.

Ho quindi messo da parte il progetto e sono andato avanti con tutto il resto.

Quest’anno ho ampliato la reception del mio residence, cosa che 3 anni fa non avevo la minima idea di fare.

Ecco quindi l’occasione perfetta per realizzare il progetto della cartina.

Quindi con questo cosa voglio dire?

Non lo so. Però c’ho ragione e i fatti mi cosano.

Scherzi a parte, i fatti mi “cosano” per davvero, perchè chiunque entra e vede la cartina, mi fa i complimenti per l’idea e mette subito il segnalino sulla propria città, controllando se anche altri ospiti provengono dalle loro parti.

Mi sono poi reso conto che è anche uno strumento utilissimo per geolocalizzare gli annunci sponsorizzati! 😆

Ex-corsisti, state utilizzando la colonna di destra del block notes?

Futuri corsisti, non avete idea del gadget che vi aspetta a novembre!

Non corsisti, cosa aspettate?
👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇
https://www.albergatorepro.com/acquista-biglietto-corso-2019/

P.S. Il centro-sud mi snobba 😭

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

ACCEDI gratis alla community Albergatore Pro

Il gruppo dedicato agli albergatori e professionisti nel campo dell’Ospitalità.

All’interno troverai articoli, news, guide relative all’industria alberghiera. Lavoriamo ogni giorno per trovare le strategie più efficaci, dal marketing all’operativo e tutto ciò che che può trasformarsi in fatturato per l’hotel. Entra a far parte della nuova generazione di albergatori!

COMPILA QUESTO FORM PER ACCEDERE:

Albergatore Pro Copyright © 2019 | P.I. 04372030405 | Privacy Policy - Cookie Policy