La differenza tra COPIARE e avere dei maestri

Spesso nei miei post mi scaglio contro i consulenti “improvvisati” mettendo in guardia gli albergatori sulle possibili conseguenze della scelta di una guida sbagliata.

Poi chiaramente ognuno è libero di fare quello che gli pare.

Ma oggi vorrei chiarire un altro aspetto importante riguardo alla scelta delle fonti da seguire.

E ti consiglio di continuare a leggere perché il post contiene una lezione di marketing che puoi applicare anche al tuo hotel.

Io, come formatore, mi occupo principalmente di marketing per gli hotel (con annessi e connessi).

Ad esempio: nel corso Albergatore Pro parliamo ANCHE di breakfast perché è un aspetto davvero TROPPO importante, ed è IMPOSSIBILE fare bene marketing senza alla base un servizio eccellente.

Così come è impossibile MASSIMIZZARE le entrate potenziali generate dal marketing senza conoscere i principi di revenue management.

Detto questo, NON ho inventato niente e, ovviamente, anche io ho i miei maestri.

Al Ries e Jay Abraham, che sono i padri fondatori di posizionamento e marketing strategico su base MONDIALE.

Frank Merenda, che è stato il primo a declinare le strategie ORIGINALI al mercato italiano.

E, per intenderci, continuo a leggere i testi dei miei maestri e frequentare i loro corsi.

Costantemente, con dedizione e RICONOSCENZA.

MA.

NON LI COPIO.

Semplicemente DECLINO i concetti originali, che tratto con RISPETTO RELIGIOSO, al mio mercato di riferimento.

Che è il mercato degli hotel italiani.

Quindi, riepilogando:

  • Al Ries = maggiore esperto MONDIALE di posizionamento
  • Jay Abraham = maggiore esperto MONDIALE di marketing strategico
  • Frank Merenda = maggiore esperto di entrambe le discipline declinate al mercato italiano.
  • Io = maggiore esperto di posizionamento e marketing strategico del mercato hotel-Italia.

Come faccio a dire che sono il maggiore?

Non lo dico io, ovviamente.

Lo dicono i NUMERI.

E non mi diverto a ripeterli ogni settimana.

Considera solo che sul nostro gruppo facebook siamo più di MILLE.

Mentre altri hanno 11 mi piace ai loro post.

D’altra parte…

Jay Abraham e Al Ries potrebbero insegnare quello che insegno io?

Certamente, ma con MINORE grado di specializzazione perché NON conoscono il mercato italiano.

Frank Merenda potrebbe farlo?

Sì, ma con MINORE grado di specializzazione perché NON conosce il mercato hotel.

Ma ora veniamo alle dolenti note.

Là fuori ci sono due tipi di consulenti di hotel marketing.

Quelli alternativi/scarsi: che non riconoscono le fonti originali e diffondono teorie strampalate senza fondamento e SENZA il supporto di RISULTATI misurabili.

Quelli che copiano: che stanno qua sul gruppo quatti-quatti, leggono, non commentano, partecipano ai nostri corsi e, quando va bene, si fanno belli facendo la parafrasi di quello che imparano sul nostro gruppo, sui nostri blog, nei nostri infoprodotti.

E ripeto: quando va bene.

Perché, quando invece va male, fanno direttamente copia-incolla dei testi che hanno letto qua e li mandano via mail ai miei studenti per convincerli che sono bravi anche loro.

Solo che i miei studenti riconoscono la fonte e mi mandano gli screenshot via messaggio privato per farci due risate insieme.

Questo dimostra due cose:

1. NON siete molto intelligenti
2. La più grave. Non capite NIENTE di marketing.

E siccome qualcosina negli anni ho imparato, vi faccio una mini-consulenza gratuita.

Se volete ritagliarvi uno spazio nel mondo non potete fare quello che fa il leader di categoria, facendolo pagare meno.

Dovete creare una nuova categoria, scegliendo una nicchia più specifica, o fare qualcosa di TOTALMENTE DIVERSO.

Altrimenti prendete gli schiaffi.

E non da me ovviamente.

Dal mercato.

Che, per inciso, mena molto più forte di me.

Quanto a te, amico Albergatore, DIFFIDA DALLE IMITAZIONI.

Piuttosto, nel dubbio, applica le strategie GRATUITE che condividiamo sul nostro gruppo facebook OGNI GIORNO.

Facciamo un esempio?

Qual’è il miglior hotel di montagna per famiglie in Italia?

Cavallino Bianco di Ortisei, ça va sans dire.

Vuoi creare anche tu un family hotel in montagna?

La macro-categoria è già presa, mi dispiace.

Ma magari puoi ambire ad essere il leader della tua destinazione.

Solo che prima devi assicurarti che NON ce ne sia già uno.

E se c’è già un LEADER?

Specializzati maggiormente.

Diventa il miglior hotel di (tua destinazione) per famiglie con bambini da 0 a 3 anni.

E crea una promessa unica per le famiglie con bambini MOLTO piccoli.

Oppure diventa il miglior hotel di montagna per amanti della scalata

Come dici?

Vuoi imparare anche tu tutti i segreti del marketing strategico?

Sei alla ricerca di una nuova idea DIFFERENZIANTE per il TUO hotel?

Iscrivi al PRIMO e UNICO corso in Italia dove puoi imparare come trasformare il TUO hotel in un BRAND.

Partecipa ad Albergatore Pro.

https://www.albergatorepro.com/evento-albergatore-pro-2017/

Gian Marco Montanari

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e crescita personale. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero.

Tags:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per conoscere quali e disattivarli o cancellarli, consulta la Cookie Policy. Proseguendo nella navigazione presti il consenso al loro utilizzo. Voglio saperne di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi