Come ti comporti quando non ti guarda nessuno?

L’estate è ormai un lontano ricordo e, come ogni anno, ieri ho lavato la mia fedele vespa, prima di metterla al riparo per l’inverno.

Questa breve introduzione per dirvi che quello che vedete in foto è il vano porta oggetti sotto la sella.

Se ve lo state chiedendo si, è pulitissimo e si, non ci tengo niente (a parte una copia dei documenti e un paio di cacciaviti).

Ora, per questa cosa mia moglie mi prende sempre in giro, perché sostiene che solo un maniaco nullafacente si preoccupa di tenere in ordine il vano porta oggetti sotto la sella di una vespa (dove normalmente lei tiene fazzoletti, manciate di vecchi scontrini, e vestiti appallottolati just in case).

Ovviamente io penso di aver ragione, ma di sicuro non mi vanto per questo.

Il disturbo ossessivo compulsivo è una malattia e come tale va trattata con sensibilità. 😀

Se pensi che tutto questo non c’entri niente col mestiere di imprenditore/albergatore hai ragione, ma non del tutto.

Seguimi un attimo.

Quella della vespa è una cosa che personalmente faccio perché una volta a 14 anni mi hanno fermato i carabinieri e in mezzo al casino che avevo, non ho trovato i documenti e ho avuto un mezzo attacco di panico.

Ma in realtà questo genere di abitudini sono significative da un altro punto di vista.

E ti spiego subito cosa intendo.

Giusto l’altro giorno un mio amico Albergatore Pro mi ha chiamato per chiedermi un parere riguardo un albergo da prendere e condividere il suo ragionamento sulla convenienza del rapporto costo/potenziale fatturato.

In tutta onestà il ragionamento non faceva una piega.

Tanto che, pur cercando conforto, lui era già praticamente deciso e pronto a presentare un’offerta scritta il giorno dopo.

Ora, questa cosa succede molto spesso ed è abbastanza naturale.

La cosa che, mi “sorprende” è che, spesso, dopo aver avuto un primo consenso generico, si procede ai fatti e, solo dopo, ci si adopera per il business plan strutturato secondo come lo vuole una banca.

Solo dopo.

Ora, personalmente questa cosa non solo mi sorprende, mi terrorizza.

Un po’ per deformazione personale, un po’ perchè per carattere sono uno che “se la fa sotto”.

Aiutatemi a capire.

Perché per convincere una banca, investite ore a produrre relazioni, pagate professionisti per elaborare tabelle con proiezioni di costi e ricavi, mentre per presentare un’offerta formale (e magari versare un acconto) vi basta l’istinto e la pacca sulla spalla di un amico?

Personalmente ho avuto a che fare con centinaia di albergatori negli anni: alcuni completamente improvvisati, altri mestieranti, altri campioni fuori categoria.

Lasciando da parte gli improvvisati, sapete qual’è uno dei tratti comuni che distingue i campioni dai mestieranti?

Il senso di responsabilità verso loro stessi.

Si perché siamo (quasi) tutti bravi a curare gli aspetti che nutrono la nostra vanità.

Siamo bravi a lavare la macchina, siamo bravi a tenere in ordine gli spazi comuni ad uso clienti in hotel, tutti precisi quando si tratta di “fare bella figura” con gli altri…

Ma quanti hanno la stessa cura per gli aspetti “nascosti”?

✔️ Quanti tengono organizzate le proprie informazioni in cartelle con file rinominati per essere ritrovati in pochi clic?

✔️ Quanti bloccano appuntamenti settimanali con se stessi per monitorare gli andamenti?

✔️ Quanti producono un business plan dettagliatissimo, prima di presentare un’offerta?

✔️ Quanti fanno un’analisi costi/ricavi VERA prima di chiudere il ristorante perchè non sopportano più i dipendenti?

Vi assicuro che questo genere di attitudine fa una differenza enorme, perché allena l’autodisciplina, aumenta il senso di responsabilità e l’autostima.

Consiglio: non aspettate di trovarvi in una situazione traumatica per prendervi cura degli aspetti nascosti.

Allenatevi ogni giorno ad essere responsabili con voi stessi come lo siete con gli altri.

Perchè, ricorda:

“Come fai una cosa, fai tutte le cose!”

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

ACCEDI gratis alla community Albergatore Pro

Il gruppo dedicato agli albergatori e professionisti nel campo dell’Ospitalità.

All’interno troverai articoli, news, guide relative all’industria alberghiera. Lavoriamo ogni giorno per trovare le strategie più efficaci, dal marketing all’operativo e tutto ciò che che può trasformarsi in fatturato per l’hotel. Entra a far parte della nuova generazione di albergatori!

COMPILA QUESTO FORM PER ACCEDERE:

Albergatore Pro Copyright © 2019 | P.I. 04372030405 | Privacy Policy - Cookie Policy