Nel mercato vince chi può permettersi di pagare di più per un cliente

Premessa semplice e brutale: i clienti SI COMPRANO.

È cosi, fattene una ragione.

Che li compri pagando commissioni alle OTA, un canone a chi ti fornisce il booking engine o al portale locale sul quale fai pubblicità, il concetto non cambia.

Fa molta attenzione a questo passaggio perchè è il classico “game-changer”, cioè una singola cosa che cambia tutto lo scenario.

Perche sposta il focus da:

“Quanto devo spendere in marketing?”

A

“Quanto posso spendere in marketing?”

Si perchè una volta capito che pagando di più ottieni più clienti, investire in marketing sarà il tuo miglior interesse.

Il problema a questo punto è che, ovviamente, non puoi spendere a caso.

Quindi, per arrivare al risultato, devi metterti nella condizione di poter rispondere ad alcune domande fondamentali:

  • Qual’è esattamente la spesa media di un mio cliente?
  • Quante volte torna in media nella mia struttura durante il suo ciclo di vita come mio cliente?
  • Qual’è la spesa media complessiva di un cliente durante il ciclo di vita come cliente?

Facciamo un esempio semplice?

Mettiamo che un tuo cliente medio faccia un soggiorno di una settimana e spenda complessivamente 2.000 €.

Mettiamo che un tuo cliente abituale torni in media 8 volte nella tua struttura.

Mediamente un tuo abituale cliente ti lascia 16.000 €.

Se sei bravo a fidelizzarlo vedrai che i numeri possono essere anche più alti.

Mettiamo che i margini su questi 16k siano 5k.

Quanto saresti disposto a spendere per un cliente del genere?

Si perchè con un sistema di vendita semi-automatico, puoi impostare un meccanismo per il quale, una volta acquisito il cliente, lo inserisci in un percorso di marketing che lo porta a ripetere acquisti in maniera spontanea nel corso del tempo.

E quel punto anche se ti costasse 4k acquisirlo, sarebbe comunque un investimento SICURO replicabile all’INFINITO.

Ti sei mai chiesto come fanno alcuni albergatori a riempire 7 alberghi mentre altri fanno restano mezzi vuoti con un 20 camere a Firenze?

Ti sei mai chiesto perchè alcuni gestori vengono costantemente finanziati dalle banche e altri, proprietari dei muri, non ottengono nemmeno i soldi per una ristrutturazione ordinaria?

La differenza sta tutta nella conoscenza DEI NUMERI.

Se vuoi sapere quali sono i numeri che contano DAVVERO nel tuo marketing, te lo spieghiamo al prossimo corso Albergatore Pro.

Se vuoi misurare in maniera scientifica i numeri del TUO hotel, ti serve un software gestionale professionale.

In entrambi i casi, fammi un fischio.

Gian Marco Montanari

Nato a Rimini da una famiglia di albergatori, sono appassionato di sport, viaggi e crescita personale. Aiuto gli hotel ad ottimizzare l’organizzazione e incrementare il fatturato attraverso il software gestionale. Negli anni ho seguito personalmente lo sviluppo di oltre 200 hotel in Italia e all’estero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *