Lead generation – In quali casi google adwords è lo strumento più efficace per il TUO hotel? 1/2

In seguito al sondaggio dell’altro giorno sulle modalità di gestione delle campagne google adwords il risultato emerso è piuttosto netto.

Più della metà degli albergatori dicono di non aver capito come funziona lo strumento e se conviene.

Una buona parte dichiarano invece di avere un piano di investimenti programmato su base annuale.

Ora, tutto questo sarebbe piuttosto normale se non fosse che il gruppo Albergatore Pro è già di fatto una selezione d’elite della classe imprenditoriale alberghiera italiana.

Tradotto: se sul gruppo le cose stanno così, puoi facilmente immaginare cosa succede là fuori.

Ma questo non ci riguarda.

Quello che invece per me è importante è far luce sull’importanza dell’advertising come strumento di lead generation.

Quindi partiamo dalle basi.

Per lead generation si intende l’insieme delle attività on-line e off-line finalizzate all’acquisizione di nuovi potenziali clienti.

Rientrano in questa categoria:

• Aprire un account sulle OTA
• Pubblicizzarsi su un portale locale
• Acquisire traffico organico sul sito ufficiale (SEO=search engine optimization)
• Inviare newsletter a liste clienti profilate (precedentemente raccolte con dovute autorizzazioni)
• Partecipare a fiere ed eventi di promozione turistica
• Creare annunci sponsorizzati su google e facebook (meglio noti come adwords e facebook ads. Ads= advertising)

Ovviamente non tutte le attività hanno la stessa efficacia a livello assoluto, ma in prima analisi è sufficiente capire che TUTTE rientrano nella categoria LEAD generation (generazione di potenziali clienti)

Una volta compresa questa definizione è doveroso fare un’ulteriore precisazione.

A seconda della destinazione, del tipo di hotel, del cliente target e della durata media di soggiorno, l’EFFICACIA degli strumenti di lead generation CAMBIA in maniera RADICALE.

In particolare, prima di scendere nei dettagli, ti consiglio di ascoltare la puntata del podcast dal titolo BOOKING VS GOOGLE.

Di seguito ti riporto il link per ascoltarlo su Spotify:

Se in questo momento non hai un’ora di tempo da dedicare all’approfondimento, ti faccio un’estrema sintesi.

Se gestisci un hotel in città, vendi prevalentemente in B&B e hai un indice medio di soggiorno di 1-2 notti, attualmente bookingpuntocom è senza dubbio il più efficace strumento di lead generation e di vendita.

A tal proposito, il mio consiglio è STUDIARE A MEMORIA il tuo extranet, esplorandolo schermata per schermata, centimetro per centimetro (se hai dubbi chiedi pure anche qua) e testare OGNI SINGOLA funzionalità esistente

Oltre a questo, ti consiglio di fissare almeno un paio di appuntamenti l’anno con il tuo account manager per capire come sfruttare al meglio le potenzialità della piattaforma anche in funzione dei prossimi aggiornamenti (che sono costanti)

In questo caso le campagne google adwords possono al massimo completare la strategia con l’intento di spostare una (piccola) percentuale di prenotazioni dai canali intermediati ai canali di diretti (da booking al sito ufficiale)

Attenzione: per quanto in nessun caso sia sano basare la propria strategia commerciale su UN UNICO di strumento di lead generation, se il tuo hotel ha le caratteristiche di cui sopra, il potenziale di google adwords è LIMITATO.

Va usato con grande attenzione con scopi specifici per ottenere un ritorno sull’investimento ed evitare di dissanguarsi tentando di competere con multinazionali dal budget MILIONARIO.

Nello specifico serve prevalentemente per attirare sul sito ufficiale le ricerche di chi CONOSCE già il tuo hotel ed effettua una ricerca specifica.

Esempio: “Hotel Ambasciatori Roma”

In questo caso creare una campagna che ha come parola chiave il nome dell’hotel serve per evitare che un cliente atterri inconsapevolmente su un sito di terzi e prenoti tramite OTA senza rendersene conto (succede molto più spesso di quello che puoi immaginare).

Se invece il tuo hotel ha forte caratterizzazione stagionale in destinazioni di mare, montagna, lago, vende pacchetti che includono la ristorazione e avete un indice medio di soggiorno di 5-6-7 notti (o più), NON comprendere il funzionamento e l’efficacia di Google adwords è, ne più ne meno, UN ENORME spreco di opportunità.

Nel senso che sul mercato attuale, NON esiste uno strumento di lead generation che ti permette di attrarre (e successivamente convertire) un flusso costante di potenziali clienti con la stessa precisione, regolarità, CONTROLLO.

Ok, ora che abbiamo inquadrato il contesto e fatto le dovute premesse, avrai sicuramente capito QUANTO importante può essere google adwords secondo la tua specifica situazione.

Quindi per non disperdere la tua attenzione in un post kilometrico che ti fa venire i calli al pollice a forza di scrollare, ti do appuntamento a domani, stessa ora.

Nelle prossime puntate ti spiegherò nel dettaglio come definire il budget da investire, come gestire il rapporto con l’agenzia che ti segue e come monitorare i risultati per modulare la strategia in funzione degli andamenti e delle esigenze di vendita.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

ACCEDI gratis alla community Albergatore Pro

Il gruppo dedicato agli albergatori e professionisti nel campo dell’Ospitalità.

All’interno troverai articoli, news, guide relative all’industria alberghiera. Lavoriamo ogni giorno per trovare le strategie più efficaci, dal marketing all’operativo e tutto ciò che che può trasformarsi in fatturato per l’hotel. Entra a far parte della nuova generazione di albergatori!

COMPILA QUESTO FORM PER ACCEDERE:

Albergatore Pro Copyright © 2019 | P.I. 04372030405 | Privacy Policy - Cookie Policy