L’arma segreta di Giorgio Armani e i 3 obiettivi che può farti raggiungere il tuo brand

Quando vengo contattato per lavorare sull’identità di una struttura spesso la motivazione principale è la volontà dell’albergatore di “migliorare i risultati”.

A volte si tratta di hotel con occupazione già alta che hanno l’obiettivo di alzare i prezzi per fatturare di più.

Altre volte si tratta di hotel che fanno sempre più fatica a distinguersi dai competitor e vedono la loro occupazione ridursi lentamente come una candela a tarda sera.

Ed effettivamente questi sono i due motivi principali, che io per primo riconosco, che devono spingerti a lavorare sul brand del tuo hotel.

Ma c’è un terzo motivo apparentemente “immateriale” in grado di fare un ENORME differenza per te e per tutti quelli che entrano in contatto con il tuo hotel…

RICONOSCERSI.

Proprio cosi, definire l’identità del tuo brand è un percorso lungo, complicato che costa tanto tempo ed energie.

Ma è necessario.

Infatti, anche quando NON hai consapevolezza di quale sia la tua categoria di appartenenza, il tuo elemento differenziante, cosa e come comunicare, esiste da qualche parte una sensazione, una vocina che ogni tanto ti parla nel chiasso delle MILLEMILA cose da fare durante una giornata.

E anche se tu non hai praticamente mai tempo di ascoltarla, lei continua a fare domande…

Cos’è il mio hotel? 

Perché un cliente dovrebbe prenotare da me piuttosto che un altro hotel?

Finché un giorno non ti decidi, prendi carta e penna e inizi a buttare giù qualcosa.

Se sei sul gruppo da un po’ e stai leggendo questo post sono sicuro che ti sarà capitato almeno una volta…

Ora sai cosa c’è?

C’è questa vocina fa queste domande a prescindere da fatturato occupazione e retta media.

Le fa perché la MENTE umana ha bisogno di CERTEZZE.

Tutti noi.

Pensaci.

Abbiamo bisogno di poter dare un nome agli oggetti, di dividere le persone tra buoni e cattivi, di creare degli “schemi” che ci permettano di spiegare e spiegarCI le cose in maniera più razionale, rispetto alle migliaia di sfumature emotive che si agitano in quel frullatore rosa che abbiamo dentro la testa.

Ti faccio un esempio per capirci meglio.

Hai presente quando una sera ti prepari per uscire, ti guardi allo specchio e vivi quella fighissima sensazione di sentirti ok?

Quando per una volta miracolosamente hai “imbroccato” al primo colpo la combinazione maglia-pantaloni-scarpe che ti fanno sentire come il tuo attore/attrice preferito pronto per la notte degli oscar?

Sono sicuro di si, perché certe cose, almeno per me, sono talmente RARE che non si dimenticano 😉

E sai perché?

Perché sono frutto DEL CASO.

Infatti il giorno dopo hai fretta, ti “devi” cambiare ed esci che sembri un mix tra il cugino di campagna di Johnny Deep e un rappresentante di folletto.

Ti stai chiedendo cosa centra questo con il tuo hotel?

Te lo spiego subito.

Hai presente come quando ”indovini” una bella mail tra tante anonime, un post su facebook da 100 like o la “telefonata perfetta” dove in 4 frasi conquisti il tuo potenziale cliente, raccontando il tuo hotel ESATTAMENTE come avresti voluto e realizzi SUBITO la PRENOTAZIONE?

Anche quello è un caso, perché dipende dall’ISPIRAZIONE del momento (E del singolo individuo che sia tu o un componente del tuo team).

Ecco, lavorare sul brand risolve questo problema perché ti permette di CREARE UNO SCHEMA.

Un semplice protocollo (Su un semplicissimo documento di una paginetta) che riassume in maniera CHIARA la tua identità, definendo la tua categoria di appartenenza, il tuo cliente target, la tua promessa UNICA, i tuoi elementi differenzianti e il messaggio che il tuo marketing deve trasferire.

Esattamente come una “divisa” ti permette di NON commettere errori del momento, frutto di distrazione, stanchezza o mancanza di formazione del tuo staff.

E sai qual è il risultato di tutto questo?

Il risultato è che una volta creata la tua “divisa”, specchiandoti TI RICONOSCI, le persone che lavorano per te si RICONOSCONO, i potenziali clienti ti RICONOSCONO e perfino i candidati a lavorare per te lo fanno.

Rendendoti immediatamente la vita più semplice e distinguendoti dal MARASMA di hotel commodities che ci sono la fuori.

Il punto è che non esiste “LA DIVISA PERFETTA”.

Perché ognuno di noi ha le proprie caratteristiche fisiche, gli occhi di colore diverso, la propria personalità e il proprio stile di vita.

  • Tant’è vero che Giorgio Armani va in giro da 30 anni in t-shirt nera ed è più elegante del 99% degli uomini sul pianeta terra.

Il PROBLEMA nasce quando gli altri provano a COPIARLO con il risultato di sembrare degli adolescenti appena usciti dalla palestra…

Allo stesso modo ogni hotel nasce in una destinazione diversa, ha caratteristiche strutturali diverse e un diverso set di servizi.

A questo punto ho una buona e una cattiva notizia per te.

La cattiva notizia è che al 99% il tuo hotel NON È Giorgio Armani e non ti basta l’equivalente di una maglietta nera per vendere le tue camere.

La buona notizia è che se segui il gruppo con continuità, ti procuri il mio libro (Che uscirà in primavera), studi, prendi appunti e ti iscrivi al prossimo corso Albergatore Pro, avrai tutti “gli abiti” e le competenze per creare uno STILE unico, perfetto per il TUO hotel.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

ACCEDI gratis alla community Albergatore Pro

Il gruppo dedicato agli albergatori e professionisti nel campo dell’Ospitalità.

All’interno troverai articoli, news, guide relative all’industria alberghiera. Lavoriamo ogni giorno per trovare le strategie più efficaci, dal marketing all’operativo e tutto ciò che che può trasformarsi in fatturato per l’hotel. Entra a far parte della nuova generazione di albergatori!

COMPILA QUESTO FORM PER ACCEDERE:

Albergatore Pro Copyright © 2019 | P.I. 04372030405 | Privacy Policy - Cookie Policy